10
Gen
08

CONTRIBUTO ALL’IPOTESI DI INDIRIZZI CULTURALI di ACCADEMIA DELLE RIME “Ubi Mayor”

Individuare un percorso politico sociale della Consulta.Noi dell’accademia delle rime crediamo che non occorra sviluppare un programma politico che esuli dalle mere attività artistiche, Il fatto che la consulta sia “la consulta della cultura” composta dalle associazioni culturali, è gia di per se la base del programma della politica di questo organo, e va da se che debba incentrarsi sulla cultura, sulle iniziative e sull’accessibilità delle attività culturali a tutti i cittadini.  

Capire il valore della Consulta rispetto alle politiche del Municipio e quindi  richiedere che la Consulta possa partecipare  alle assemblee decisionali del Municipio tramite un suo rappresentante

non è l’unica cosa da capire. C’è anche d chiarire il rapporto con l’assessorato e in che modo potremo e dovremo interagire con i bandi culturali se verranno proposti. 

Individuare il bacino d’utenza delle proposte (bambini, anziani, ect.)Il bacino di utenza delle attività culturali è fondamentalmente infinito, il problema non è il bacino di utenza, è il modo in cui si affascina il bacino di utenza. La cultura è un mondo diverso da quello strettamente reale, un po’ come il mondo delle fiabe. Non è solo per un certo target di persone, ma piu’ che altro è per chi viene rapito dai suoi “colori”. Crediamo che fondamentalmente non vada cercato un target di utenti, ma il modo di interessare piu’ utenti possibili, e non perché parte di quel target specificato, ma piuttosto perché vedendo/sentendo/partecipando/… rimangono affascinati al punto da non lasciarsi scivolare addosso le proposte culturali fatte. Individuare i possibili luoghi di ricezione degli interventi (Biblioteche, Parchi, Scuole)Non crediamo ci sia un luogo specifico in cui si fanno gli eventi, ogni luogo può essere quello giusto o quello sbagliato, ogni attività ha il suo punto specifico, ed ogni luogo ha la sua attività specifica. Un balletto classico al teatro fa il suo effetto, ma una gara di hip hop in un parcheggio pieno di gente che passa per caso ha il suo fascino specifico.  Individuare le risorse economiche (Privati, Provincia, Comune,Municipio) 

Le risorse non vengono date a priori. Prima va capito il motivo per cui richiedere i fondi e solo dopo vanno richiesti. 

Individuare progetti di formazione che possano interagire col territorio creando forza lavoro ( ad esempio la formazione di specifiche figure professionali legate al Teatro , come attrezzisti, macchinisti etc.)

Siamo d’accordo. Richiedere la presenza di un rappresentante della  Consulta alla Commissione diProgrammazione del Teatro Quarticciolo.Certo che si. Non c’è un direttore artistico, che gia da se è un’ottimo punto di partenza, ma se questa mancanza viene supplita con attività decise dall’alto che tagliano fuori la consulta, è una scelta inutile.


0 Responses to “CONTRIBUTO ALL’IPOTESI DI INDIRIZZI CULTURALI di ACCADEMIA DELLE RIME “Ubi Mayor””



  1. Lascia un commento

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...


%d blogger cliccano Mi Piace per questo: